ultima modifica: Nicola Scomparin  12/10/2017

Comunicazione della Commissione al Consiglio e al Parlamento Europeo: “Rafforzare la crescita e la coesione nelle regioni frontaliere dell'UE”

notizia pubblicata in data : giovedì 12 ottobre 2017

Comunicazione della Commissione al Consiglio e al Parlamento Europeo: “Rafforzare la crescita e la coesione nelle regioni frontaliere dell'UE”

E’ stata pubblicata il 20 settembre 2017 la Comunicazione della Commissione al Consiglio e al Parlamento Europeo: “Rafforzare la crescita e la coesione nelle regioni frontaliere dell'UE” COM(2017) 534 final che mira ad avvicinare l'UE ai suoi cittadini e a fare in modo che il processo legislativo europeo funzioni in maniera efficace a vantaggio di cittadini e imprese.

La comunicazione, inoltre, mette in evidenza i modi  in cui UE e Stati membri possono ridurre la complessità, la durata e il costo delle attività transfrontaliere e promuove l’integrazione dei servizi nelle frontiere interne.

La Comunicazione elenca le 10 azioni volte a migliorare la competitività e la coesione delle regioni frontaliere, in particolare affrontando alcuni degli ostacoli giuridici e amministrativi che attualmente impediscono una più stretta cooperazione e interazione.

  1. Approfondimento della cooperazione e degli scambi:
  2. Migliorare il processo legislativo:
  3. Amministrazione pubblica transfrontaliera
  4. Assistenza e informazioni affidabili e comprensibili
  5. Sostegno all'occupazione transfrontaliera 
  6. Promozione del multilinguismo nelle regioni frontaliere
  7. Migliore accessibilità transfrontaliera
  8. Maggiore condivisione delle strutture di assistenza sanitaria. La comunicazione sottolinea come sia priorità dell’UE incoraggiare la cooperazione tra gli Stati membri per migliorare la complementarietà dei loro servizi sanitari nelle regioni frontaliere è una priorità per l'UE e come diverse tipologie di strutture e diversi principi per il rimborso dell'assistenza sanitaria transfrontaliera siano di ostacolo alla cooperazione transfrontaliera.
  9. Il quadro giuridico e finanziario per la cooperazione transfrontaliera
  10. Raccolta di esperienze di interazione a livello transfrontaliero per agevolare il processo decisionale

Per quel che riguarda l’Italia vengono prese in considerazione alcune aree NUTS III relative alle seguenti regioni: Liguria, Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia (vedasi mappa allegata).

E’ possibile consultare tra i documenti allegati una sintesi redatta da ProMIS.

Per consultare la comunicazione cliccare sotto su “ulteriori dettagli”

Risultato
  • 3
(1988 valutazioni)
Galleria immagini
Map
Documenti Allegati
Comunicazione_Commissione_cooperazione transfrontaliera Formato pdf Scarica il documento - formato pdf - 469 Kb
news ed eventi
<< luglio 2019 >> L M M G V S D 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31                      
Sede Regione Veneto Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Regione del Veneto - Area Sanità e Sociale
UO Commissione Salute e Relazioni socio sanitarie
Palazzo G.B. Giustinian - Dorsoduro 1454
30123 - VENEZIA
cell. +39.3456598389 +39.3356504832
email: promisalute@regione.veneto.it

Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Azienda Ulss n. 4 Veneto Orientale
Piazza De Gasperi, 5
30027 - San Donà di Piave (VE)
Sede Ufficio Regione Veneto a Roma ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Via del Tritone, 46
00187 - Roma

SEDE UFFICIO REGIONE VENETO A BRUXELLES ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Regione del Veneto - Sede di Bruxelles
Avenue de Tervuren, 67
1040 - Brussels
Tel. +39 041 279 4827 (dall'Italia)
       +32 027 437 027 (dall'estero)
email: francesca.gastaldon@aulss4.veneto.it
  • Ministero della Salute
  • Ministero della Salute
  • Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome
  • ULSS 10
© Riproduzione vietata senza l'autorizzazione di Progetti di Impresa Srl | Aggiornato a mercoledì 24 luglio 2019