ultima modifica: Nicola Scomparin  28/12/2017

Approvata la riforma sulle Professioni Sanitarie

notizia pubblicata in data : giovedì 11 gennaio 2018

Approvata la riforma sulle Professioni Sanitarie

Il 22 dicembre, dopo quasi 5 anni dalla sua presentazione, il Ddl Lorenzin sulla riforma delle Professioni sanitarie è stato approvato in Senato e sarà legge. Le nuove disposizioni, che adeguano la disciplina italiana alla nuova normativa europea, prevedono il riordino e la riduzione dei comitati etici territoriali esistenti, saranno massimo quaranta, almeno uno per ogni regione e tre a valenza nazionale). Nella legge viene, inoltre, prevista l’istituzione di un Centro di coordinamento nazionale dei comitati etici territoriali per le sperimentazioni cliniche sui medicinali per uso umano e sui dispositivi medici, con funzioni di coordinamento, indirizzo e monitoraggio delle attività di valutazione degli aspetti etici relativi alle sperimentazioni.

Gli attuali collegi delle professioni sanitarie e le rispettive federazioni nazionali si trasformeranno in ordini delle medesime professioni e relative federazioni nazionali. Agli ordini già esistenti, si aggiungeranno quelli delle professioni infermieristiche, della professione di ostetrica e dei tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione.

Il DDL stabilisce che la vigilanza sulle Professioni dei chimici, dei fisici, dei biologi e degli psicologi, e sui relativi ordini, passi dal Ministero della Giustizia al Ministero della salute. Con la riforma, si interviene anche sul reato di esercizio abusivo della professione, per inserire un’aggravante quando questo riguardi una professione sanitaria. Nel codice penale sarà aggiunta una circostanza aggravante per i reati contro la persona commessi in danno di persone ricoverate presso strutture sanitarie o presso strutture sociosanitarie residenziali o semiresidenziali, pubbliche o private, o presso strutture socioeducative. Infine, nel resto normativo si modifica la disciplina vigente relativa al ruolo della dirigenza sanitaria del Ministero della salute.

Per maggiori informazioni cliccare su "ulteriori dettagli".

Risultato
  • 3
(1445 valutazioni)
news ed eventi
<< ottobre 2019 >> L M M G V S D   1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31                    
Sede Regione Veneto Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Regione del Veneto - Area Sanità e Sociale
UO Commissione Salute e Relazioni socio sanitarie
Palazzo G.B. Giustinian - Dorsoduro 1454
30123 - VENEZIA
cell. +39.3456598389 +39.3356504832
email: promisalute@regione.veneto.it

Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Azienda Ulss n. 4 Veneto Orientale
Piazza De Gasperi, 5
30027 - San Donà di Piave (VE)
Sede Ufficio Regione Veneto a Roma ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Via del Tritone, 46
00187 - Roma

SEDE UFFICIO REGIONE VENETO A BRUXELLES ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Regione del Veneto - Sede di Bruxelles
Avenue de Tervuren, 67
1040 - Brussels
Tel. +39 041 279 4827 (dall'Italia)
       +32 027 437 027 (dall'estero)
email: francesca.gastaldon@aulss4.veneto.it
  • Ministero della Salute
  • Ministero della Salute
  • Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome
  • ULSS 10
© Riproduzione vietata senza l'autorizzazione di Progetti di Impresa Srl | Aggiornato a mercoledì 23 ottobre 2019