ultima modifica: Nicola Scomparin  22/03/2018

Giornata mondiale dell’acqua, 22 marzo

notizia pubblicata in data : venerdì 23 marzo 2018

Giornata mondiale dell’acqua, 22 marzo

I dati diffusi dall’OMS, in occasione della Giornata mondiale dell’acqua che si svolge il 22 marzo, mettono in risalto che l'acqua potabile a casa è spesso non disponibile, in particolare per chi vive nelle zone rurali.

Più di 62 milioni di persone non hanno accesso a strutture sanitarie adeguate in termini di servizi igienici funzionanti e mezzi sicuri per lo smaltimento delle feci umane. Quasi 1,7 milioni di persone in 11 paesi non hanno accesso alle strutture igienico-sanitarie. Circa 14 milioni di persone non godono dell'accesso a una fonte di acqua potabile. Più di 4,3 milioni di persone fanno ancora affidamento sulle acque superficiali provenienti da fiumi, dighe, canali, corsi d'acqua, laghi, stagni o canali di irrigazione come fonte primaria, con gravi rischi per la salute. Nove persone su dieci utilizzano acqua di superficie nelle zone rurali.

Le disparità esistono nell'accesso ai servizi di acqua potabile e ai servizi igienico-sanitari e, per questo, l'OMS ha stabilito linee guida globali sulla salute per la qualità dell'acqua potabile. L’Ufficio Regionale per l’Europa dell’OMS ha recentemente fornito raccomandazioni complete alla Commissione europea sulla prevista revisione della direttiva dell'Unione europea sull'acqua potabile. Queste raccomandazioni spiegano in dettaglio come la protezione della salute delle persone dagli effetti negativi del consumo di acqua potabile contaminata dovrebbe andare oltre la misurazione della conformità con i parametri standard di qualità dell'acqua e dovrebbe comportare l'adozione di un approccio più mirato e basato sul rischio per ciascun sistema di approvvigionamento idrico.

Nel 2017, gli Stati membri della regione hanno accettato la dichiarazione di Ostrava, impegnandosi a prendere provvedimenti per garantire un accesso universale, equo e sostenibile all'acqua potabile, ai servizi igienici e all'igiene per tutti e in tutti i contesti, promuovendo al tempo stesso la gestione integrata delle risorse idriche e il riutilizzo di acque reflue trattate in sicurezza.

Per maggiori informazioni cliccare su "ulteriori dettagli".

Risultato
  • 3
(702 valutazioni)
news ed eventi
<< maggio 2019 >> L M M G V S D     1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31                  
Sede Regione Veneto Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Regione del Veneto - Area Sanità e Sociale
UO Commissione Salute e Relazioni socio sanitarie
Palazzo G.B. Giustinian - Dorsoduro 1454
30123 - VENEZIA
cell. +39.3456598389 +39.3356504832
email: promisalute@regione.veneto.it

Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Azienda Ulss n. 4 Veneto Orientale
Piazza De Gasperi, 5
30027 - San Donà di Piave (VE)
Sede Ufficio Regione Veneto a Roma ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Via del Tritone, 46
00187 - Roma

SEDE UFFICIO REGIONE VENETO A BRUXELLES ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Regione del Veneto - Sede di Bruxelles
Avenue de Tervuren, 67
1040 - Brussels
Tel. +39 041 279 4827 (dall'Italia)
       +32 027 437 027 (dall'estero)
email: francesca.gastaldon@aulss4.veneto.it
  • Ministero della Salute
  • Ministero della Salute
  • Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome
  • ULSS 10
© Riproduzione vietata senza l'autorizzazione di Progetti di Impresa Srl | Aggiornato a venerdì 24 maggio 2019