ultima modifica: Nicola Scomparin  12/04/2018

Il corpo sanitario europeo

notizia pubblicata in data : venerdì 20 aprile 2018

Il corpo sanitario europeo

Durante la crisi di Ebola nell’Africa occidentale, la grave carenza di équipe mediche addestrate ha dimostrato l’importanza di un più efficace coordinamento nella risposta internazionale alle emergenze sanitarie. La reazione dell’Unione Europea è stata la creazione del Corpo sanitario europeo come mezzo atto a consentire il rapido spiegamento di squadre e apparecchiature da parte degli Stati membri dell’UE allo scopo di offrire assistenza medica e competenze in materia di sanità pubblica in risposta alle emergenze interne ed esterne all’UE.

Il Corpo sanitario europeo, ufficialmente lanciato a febbraio 2016, rientra nella capacità europea di risposta emergenziale esistente, creata in virtù del meccanismo di protezione civile dell’Unione Europea.

Da aprile 2018, undici Stati membri (Norvegia, Germania, Belgio, Spagna, Estonia, Repubblica Ceca, Paesi Bassi, Finlandia, Svezia, Italia e Danimarca) hanno contribuito con squadre mediche specializzate, ospedali da campo, laboratori mobili, capacità di evacuazione medica e squadre di supporto logistico. Le squadre del Corpo sanitario europeo possono essere mobilizzate per qualsiasi tipo di emergenza con conseguenze sulla salute, con breve preavviso e quando necessario. I team di salute pubblica possono essere impiegati per valutare la situazione e le esigenze, analizzare i rischi per la salute pubblica, fornire consulenza sulle misure di risposta o svolgere compiti specifici (come campagne di vaccinazione e formazione). I tipi specifici di assistenza comprendono i laboratori mobili di biosicurezza, le capacità di evacuazione medica (disponibili sia per i cittadini europei che gli operatori umanitari impiegati in un'area di crisi) e il supporto logistico.

L’UE assegna sovvenzioni per potenziare le équipe in termini di preparazione, qualità e disponibilità.

Per maggiori informazioni cliccare su "ulteriori dettagli".

Risultato
  • 3
(677 valutazioni)
news ed eventi
<< luglio 2019 >> L M M G V S D 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31                      
Sede Regione Veneto Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Regione del Veneto - Area Sanità e Sociale
UO Commissione Salute e Relazioni socio sanitarie
Palazzo G.B. Giustinian - Dorsoduro 1454
30123 - VENEZIA
cell. +39.3456598389 +39.3356504832
email: promisalute@regione.veneto.it

Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Azienda Ulss n. 4 Veneto Orientale
Piazza De Gasperi, 5
30027 - San Donà di Piave (VE)
Sede Ufficio Regione Veneto a Roma ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Via del Tritone, 46
00187 - Roma

SEDE UFFICIO REGIONE VENETO A BRUXELLES ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Regione del Veneto - Sede di Bruxelles
Avenue de Tervuren, 67
1040 - Brussels
Tel. +39 041 279 4827 (dall'Italia)
       +32 027 437 027 (dall'estero)
email: francesca.gastaldon@aulss4.veneto.it
  • Ministero della Salute
  • Ministero della Salute
  • Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome
  • ULSS 10
© Riproduzione vietata senza l'autorizzazione di Progetti di Impresa Srl | Aggiornato a venerdì 19 luglio 2019