ultima modifica: Nicola Scomparin  17/04/2018

Prevalenza globale, trattamento e prevenzione dell'infezione da virus dell'epatite B nel 2016: studio di un modello"

notizia pubblicata in data : martedì 17 aprile 2018

Prevalenza globale, trattamento e prevenzione dell'infezione da virus dell'epatite B nel 2016: studio di un modello'

Lo studio “Global prevalence, treatment, and prevention of hepatitis B virus infection in 2016: a modelling study” pubblicato sulla rivista “The Lancet Gastroenterology & Heptaology” ha lo scopo di supportare strategie nazionali per eliminare l'HBV e diminuire il numero di nuove infezioni del 90% entro il 2030. La prevalenza globale di Epatite HBsAg nel 2016 è stata stimata intorno al 3,9%, corrispondente a 292 milioni di persone infettate con il virus dell’epatite B (Hbv), a meno del 10% delle quali (29 milioni) è stata diagnosticata l’infezione.

Tra i 94 milioni di infetti idonei al trattamento, solo il 5% (4,8 milioni) ha realmente ricevuto la terapia antivirale. Inoltre si stima che nel mondo, i bambini sotto 5 anni con infezione siano circa 1,8 milioni. L’87% della popolazione pediatrica ha ricevuto le 3 dosi di vaccino nel primo anno di vita, il 46% la prima dose alla nascita e solo il 13% dei bambini nati da madre HBsAg positiva le immunoglobuline specifiche in aggiunta al ciclo vaccinale. Meno dell’1% delle donne in gravidanza con elevata carica virale è stato trattato con antivirali per ridurre il rischio di trasmissione al feto.

Per l’Italia è stata stimata una prevalenza di epatite B dello 0,6% corrispondente a 332 mila persone con infezione, al 29% delle quali è stata fatta la diagnosi.

Infine, il modello non prendere in considerazione le co-infezioni da HBV con l’HIV o con virus dell'epatite D (HDV), che causa una progressione più rapida della malattia in quanto quest’ultimo ha un grande effetto sulla morbilità e sulla mortalità. Pertanto, è stata comunque fornita un’analisi situazionale che mostra come i paesi con alta prevalenza di HBV, come la Cina, possono ridurre il numero di nuove infezioni attraverso programmi proattivi.

Inoltre, sempre in tema di epatiti, è possibile consultare il Il bollettino SEIEVA (Sistema Epidemiologico Integrato delle Epatiti Virali Acute) realizzato dall'ISS che descrive l’epidemiologia dell’epatite acuta in Italia differenziata per tipo specifico, con particolare riferimento all’incidenza e ai fattori di rischio associati alla malattia. Oltre al bollettino è possibile leggere un'analisi di sintesi condotta dallo staff del ProMIS.

Risultato
  • 3
(582 valutazioni)
Documenti Allegati
Bollettino SEIEVA Formato pdf Scarica il documento - formato pdf - 164 Kb
news ed eventi
<< maggio 2019 >> L M M G V S D     1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31                  
Sede Regione Veneto Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Regione del Veneto - Area Sanità e Sociale
UO Commissione Salute e Relazioni socio sanitarie
Palazzo G.B. Giustinian - Dorsoduro 1454
30123 - VENEZIA
cell. +39.3456598389 +39.3356504832
email: promisalute@regione.veneto.it

Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Azienda Ulss n. 4 Veneto Orientale
Piazza De Gasperi, 5
30027 - San Donà di Piave (VE)
Sede Ufficio Regione Veneto a Roma ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Via del Tritone, 46
00187 - Roma

SEDE UFFICIO REGIONE VENETO A BRUXELLES ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Regione del Veneto - Sede di Bruxelles
Avenue de Tervuren, 67
1040 - Brussels
Tel. +39 041 279 4827 (dall'Italia)
       +32 027 437 027 (dall'estero)
email: francesca.gastaldon@aulss4.veneto.it
  • Ministero della Salute
  • Ministero della Salute
  • Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome
  • ULSS 10
© Riproduzione vietata senza l'autorizzazione di Progetti di Impresa Srl | Aggiornato a lunedì 20 maggio 2019