ultima modifica: Nicola Scomparin  11/06/2018

Relazione europea sulla droga, tendenze e sviluppi

notizia pubblicata in data : giovedì 14 giugno 2018

Relazione europea sulla droga, tendenze e sviluppi

La “Relazione europea sulla droga 2018: tendenze e sviluppi” fornisce i dati più recenti sulla situazione della droga in Europa e delle risposte alle relative problematiche. Si basa su un esame approfondito dei dati europei e nazionali che mette in evidenza i modelli e le problematiche emergenti.

L’edizione di quest’anno è integrata da 30 relazioni nazionali sulla droga e da risorse contenenti una serie completa di dati e grafici, accessibili online, che consentono di delineare panoramiche per ogni paese. La relazione è stata concepita per fornire ai vari stakeholder una visione completa nonché tempestive segnalazioni delle nuove tendenze in materia di droga. In tale modo, contribuirà all’individuazione delle priorità per la pianificazione strategica nazionale e locale, consentirà raffronti tra i paesi e farà da base per le valutazioni fornendo dati sulle tendenze.

La relazione è completata dalla recente pubblicazione triennale Health and social responses to drug problems: a European guide del 2017. La relazione evidenzia preoccupanti segnali di aumento dei livelli di produzione di droga in Europa. I progressi tecnologici ne facilitano lo sviluppo, collegando, inoltre, i produttori e i consumatori europei di droga ai mercati mondiali tramite il web.

Si osserva inoltre che la crescita della produzione di cocaina nell’America meridionale sta avendo un impatto sul mercato europeo, aumentando sia il rischio di problemi di salute per i consumatori sia sfide più complesse per le forze dell’ordine, in quanto i trafficanti modificano e cambiano le rotte di approvvigionamento. Anche l’aumento della disponibilità e del consumo di cocaina e crack in Europa è fonte di preoccupazione e richiede un monitoraggio. Le nuove sostanze psicoattive disponibili sul mercato europeo della droga continuano a causare problemi di salute pubblica e a rappresentare una sfida per i responsabili politici.

La recente legislazione dell’UE ha rafforzato lo scambio di informazioni sulle nuove sostanze presenti sul mercato e ha ridotto i tempi necessari per la valutazione dei rischi e il controllo di tali sostanze in tutta Europa.

Risultato
  • 3
(441 valutazioni)
news ed eventi
<< luglio 2019 >> L M M G V S D 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31                      
Sede Regione Veneto Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Regione del Veneto - Area Sanità e Sociale
UO Commissione Salute e Relazioni socio sanitarie
Palazzo G.B. Giustinian - Dorsoduro 1454
30123 - VENEZIA
cell. +39.3456598389 +39.3356504832
email: promisalute@regione.veneto.it

Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Azienda Ulss n. 4 Veneto Orientale
Piazza De Gasperi, 5
30027 - San Donà di Piave (VE)
Sede Ufficio Regione Veneto a Roma ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Via del Tritone, 46
00187 - Roma

SEDE UFFICIO REGIONE VENETO A BRUXELLES ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Regione del Veneto - Sede di Bruxelles
Avenue de Tervuren, 67
1040 - Brussels
Tel. +39 041 279 4827 (dall'Italia)
       +32 027 437 027 (dall'estero)
email: francesca.gastaldon@aulss4.veneto.it
  • Ministero della Salute
  • Ministero della Salute
  • Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome
  • ULSS 10
© Riproduzione vietata senza l'autorizzazione di Progetti di Impresa Srl | Aggiornato a domenica 21 luglio 2019