ultima modifica: Nicola Scomparin  25/09/2018

Aperto il 3° avviso del Programma Bando Interreg Italia – Austria

notizia pubblicata in data : martedì 25 settembre 2018

Aperto il 3° avviso del Programma Bando Interreg Italia – Austria

Il terzo avviso del Programma Interreg V-A Italia Austria 2014-2020, la cui autorità di Gestione è la Provincia Autonoma di Bolzano-Alto Adige, metterà a disposizione 12,8 milioni di € di Fondo FESR per il finanziamento di idee progettuali innovative sui tre diversi assi: 1) Ricerca e innovazione (come la ricerca sanitaria e biomedica); 2) Natura e cultura; 3) Competenza istituzionale (come il miglioramento dei servizi sociali e delle cure sanitarie d’interesse generale).

Sono ammissibili progetti che puntino a realizzare manifestazioni, attività di marketing, studi / indagini, attività di ricerca o attività formative privi di impatto durevole per lo sviluppo regionale nell’area di Programma. Le attività di formazione (in particolare per le professioni sanitarie), per essere ammissibili, devono risultare necessarie al raggiungimento dell’obiettivo dei progetti e devono dimostrare un chiaro approccio transfrontaliero.

I beneficiari possono essere: Autorità pubbliche, Università, Politecnici, Istituti tecnici, Centri di ricerca, Centri di competenza, Istituzioni formative, Cluster di centri di ricerca e/o di competenza, Parchi tecnologici e di innovazione, Camere di commercio, PMI, Associazioni di categoria, Enti di gestione.

Per l’Italia sono eleggibili le seguenti aree NUTS III: a) per il Trentino Alto Adige la Provincia Autonoma di Bolzano-Alto Adige; b) perla Regione del Veneto le Province di Belluno, Treviso e Vicenza; c) per la Regione Friuli Venezia Giulia le Province di Udine, Gorizia, Pordenone e Trieste.

La scadenza per la presentazione delle proposte è il 30.11.2018

Nei precedenti 2 avvisi sono stati finanziati progetti in ambito sanitario come:

  • E.CA.R.E. che ha come obiettivo l’analisi e l’applicazione di tecniche e strumenti per la riduzione dell’isolamento sociale e delle difficoltà psicologiche, fisiche e relazionali delle persone anziane che vivono nella propria abitazione o in un’abitazione messa loro a disposizione dalla pubblica amministrazione;
  • MEMS che punta a rafforzare la collaborazione degli enti di ricerca nell’area di programma per un migliore scambio di conoscenze tecniche e scientifiche nello studio dei melanomi cutanei.
  • HEALTHNET che si prefigge, attraverso una serie di attività di analisi comparata, formazione e sperimentazione, tecnologica ma non solo, di definire dei modelli di intervento innovativi in ambito sanitario e sociale per la definizione di politiche organizzative condivise relativamente alle cure a domicilio per il benessere degli abitanti.

Per una scheda dettagliata della call cliccare su “ulteriori dettagli”.

Risultato
  • 3
(139 valutazioni)
news ed eventi
<< luglio 2019 >> L M M G V S D 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31                      
Sede Regione Veneto Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Regione del Veneto - Area Sanità e Sociale
UO Commissione Salute e Relazioni socio sanitarie
Palazzo G.B. Giustinian - Dorsoduro 1454
30123 - VENEZIA
cell. +39.3456598389 +39.3356504832
email: promisalute@regione.veneto.it

Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Azienda Ulss n. 4 Veneto Orientale
Piazza De Gasperi, 5
30027 - San Donà di Piave (VE)
Sede Ufficio Regione Veneto a Roma ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Via del Tritone, 46
00187 - Roma

SEDE UFFICIO REGIONE VENETO A BRUXELLES ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Regione del Veneto - Sede di Bruxelles
Avenue de Tervuren, 67
1040 - Brussels
Tel. +39 041 279 4827 (dall'Italia)
       +32 027 437 027 (dall'estero)
email: francesca.gastaldon@aulss4.veneto.it
  • Ministero della Salute
  • Ministero della Salute
  • Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome
  • ULSS 10
© Riproduzione vietata senza l'autorizzazione di Progetti di Impresa Srl | Aggiornato a venerdì 19 luglio 2019