ultima modifica: lola.patumi  05/11/2018

PROGRAMMA DI SOSTEGNO ALLE RIFORME

 

Per il prossimo bilancio a lungo termine dell'UE (2021-2027), la Commissione propone di istituire un programma di sostegno alle riforme, il Reform Support Programme 2021-2027.

ll programma di sostegno alle riforme proposto fornirà un sostegno finanziario e tecnico a tutti gli Stati membri dell'UE al fine di perseguire e attuare riforme volte a modernizzare le loro economie, con particolare riferimento alle priorità di riforma individuate nell'ambito del semestre europeo. Sarà inoltre offerto un sostegno mirato agli Stati membri che intendono aderire all'euro. Il programma di sostegno alle riforme avrà un bilancio complessivo di 25 miliardi di euro e sosterrà gli sforzi di riforma in settori quali i mercati dei prodotti e del lavoro, l'istruzione, i sistemi fiscali, i mercati dei capitali, il contesto imprenditoriale nonché gli investimenti nel capitale umano e le riforme della pubblica amministrazione. Il programma di sostegno alle riforme, che sarà aperto a tutti gli Stati membri che desiderano beneficiarne, comprende tre strumenti distinti e complementari:

  1.  uno strumento per la realizzazione delle riforme, per offrire sostegno finanziario alle principali riforme individuate nell'ambito del semestre europeo, che metterà a disposizione di tutti gli Stati membri 22 miliardi di euro. Negli ultimi mesi si è svolto un intenso dialogo con gli Stati membri su come sviluppare questo nuovo strumento in futuro, ed è stata presa in considerazione anche la realizzazione di un progetto pilota in Portogallo;

  2. uno strumento di assistenza tecnica, per aiutare gli Stati membri a definire e ad attuare le riforme e a migliorare la loro capacità amministrativa. Si basa sull'esperienza del servizio di assistenza per le riforme strutturali, che negli ultimi anni ha fornito assistenza a oltre 440 progetti di riforma in 24 Stati membri. Lo strumento, che è a disposizione di tutti gli Stati membri, è dotato di un bilancio di 0,84 miliardi di euro;

  3. uno strumento di convergenza da 2,16 miliardi di euro, che fornirà sostegno finanziario e tecnico mirato agli Stati membri che hanno compiuto passi dimostrabili per adottare l'euro. Questo strumento non modifica i criteri di adesione all'euro esistenti ma fornirà un sostegno pratico per garantire il buon esito della transizione e della partecipazione alla moneta unica per gli Stati membri che intendono aderirvi.

Il programma accompagnerà in maniera efficace il più forte collegamento tra la politica di coesione e il semestre europeo. Insieme ad altri strumenti nuovi, quali la funzione europea di stabilizzazione degli investimenti, questo programma è parte integrante di un approccio globale per la modernizzazione del quadro dell’UE a sostegno di un’Unione economica e monetaria europea stabile.

 

Risultato
  • 2
(3 valutazioni)


Sede Regione Veneto Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Regione del Veneto - Area Sanità e Sociale
UO Commissione Salute e Relazioni socio sanitarie
Palazzo G.B. Giustinian - Dorsoduro 1454
30123 - VENEZIA
cell. +39.3456598389 +39.3356504832
email: promisalute@regione.veneto.it

Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Azienda Ulss n. 4 Veneto Orientale
Piazza De Gasperi, 5
30027 - San Donà di Piave (VE)
Sede Ufficio Regione Veneto a Roma ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Via del Tritone, 46
00187 - Roma

SEDE UFFICIO REGIONE VENETO A BRUXELLES ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Regione del Veneto - Sede di Bruxelles
Avenue de Tervuren, 67
1040 - Brussels
Tel. +39 041 279 4827 (dall'Italia)
       +32 027 437 027 (dall'estero)
email: francesca.gastaldon@aulss4.veneto.it
  • Ministero della Salute
  • Ministero della Salute
  • Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome
  • ULSS 10
© Riproduzione vietata senza l'autorizzazione di Progetti di Impresa Srl | Aggiornato a domenica 23 febbraio 2020