HOME » Covid-19: Fase 2 | Consiglio Europeo

ultima modifica: claudio.grassano  06/07/2020

CONSIGLIO EUROPEO

 

Elenco dei "Paesi sicuri" in cui viaggiare. Il 30 giugno il Consiglio dell'Unione Europea ha annunciato la lista dei "Paesi sicuri" dai quali l'UE permetterà l'ingresso ai viaggiatori d'affari e turistici. Per info clicca qu


Conclusioni del Consiglio: Contrastare la crisi della COVID-19 nell'istruzione e nella formazione. Il Consiglio ha adottato conclusioni che riconoscono le sfide causate dalla pandemia COVID-19 nei sistemi di istruzione e formazione. Le conclusioni invitano gli Stati membri ad esaminare le possibilità di innovazione e di trasformazione digitale accelerata, nonché di ulteriore sviluppo delle capacità e competenze digitali degli insegnanti e dei formatori. Inoltre, riconoscono la necessità di garantire l'inclusione e le pari opportunità nonché l'accesso a un'istruzione e formazione di alta qualità per tutti.  Per info clicca qui


Per rispondere alla pandemia di coronavirus, la presidenza tedesca del Consiglio dell'UE è stata costretta a rivalutare le sue priorità. Durante un discorso del 2 maggio, Angela Merkel ha affermato che l'agenda sarà "dominata dalla questione della lotta alla pandemia e alle sue conseguenze" e ha delineato quattro categorie di priorità. In primo luogo, la gestione immediata della crisi e la ripresa economica. In secondo luogo, occuparsi di dossier urgenti come il prossimo bilancio a lungo termine (QFP), le quote di pesca che scadono alla fine dell'anno e i negoziati sulla Brexit. In terzo luogo, concentrarsi su obiettivi di punta pre-crisi come il Green Deal dell'UE, la strategia industriale, la digitalizzazione e la riforma del sistema comune di asilo. L'ultima categoria include argomenti (ancora in discussione) che non riceveranno più molta attenzione. Oltre a queste quattro categorie, la presidenza porrà inoltre l'accento sul rafforzamento del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, oltre a riportare in Europa la produzione di farmaci, combattere il cancro e rafforzare il sistema di assistenza sanitaria digitale. Per maggiori info clicca qui.


Covid-19: i leader UE lavorano a un fondo per la ripresa. Il 23 aprile 2020 i leader dell'UE hanno valutato i progressi compiuti in merito ai diversi aspetti della risposta europea alla pandemia di Covid-19.Clicca qui 


I leader dell'UE discutono il passaggio graduale alla fase II e la strategia di risanamento dell'UE - 23 aprile - I leader dell'UE hanno discusso dei progressi nelle varie dimensioni della risposta europea al COVID-19. I leader hanno accolto con favore la roadmap Europea per la deroga delle misure di contenimento COVID-19 e roadmap comune per la “ripresa”. Inoltre, hanno approvato l'accordo dell'Eurogruppo sulle reti di sicurezza per lavoratori e imprese, per un pacchetto di 540 miliardi di euro, e hanno convenuto di lavorare per istituire un fondo di “ripresa”. Leggi di più qui

Risultato
  • 0
(0 valutazioni)


Sede Regione Veneto Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Regione del Veneto - Area Sanità e Sociale
UO Commissione Salute e Relazioni socio sanitarie
Palazzo Molin, San Polo, 2514
30125 - VENEZIA
cell. +39.3456598389 +39.3356504832
email: promisalute@regione.veneto.it

Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Azienda Ulss n. 4 Veneto Orientale
Piazza De Gasperi, 5
30027 - San Donà di Piave (VE)
Sede Ufficio Regione Veneto a Roma ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Via del Tritone, 46
00187 - Roma

SEDE UFFICIO REGIONE VENETO A BRUXELLES ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Regione del Veneto - Sede di Bruxelles
Avenue de Tervuren, 67
1040 - Brussels
Tel. +39 041 279 4827 (dall'Italia)
       +32 027 437 027 (dall'estero)
email: francesca.gastaldon@aulss4.veneto.it
  • Ministero della Salute
  • Ministero della Salute
  • Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome
  • ULSS 10
© Riproduzione vietata senza l'autorizzazione di Progetti di Impresa Srl | Aggiornato a venerdì 23 aprile 2021