HOME » Eventi

ultima modifica: Nicola Scomparin  13/03/2017

Progetto “CARE: common approach for refugees and other migrants’ health: buone pratiche regionali a confronto”. 27 marzo, Firenze

Il 27 Marzo a Firenze, nella cornice di Palazzo Panciatichi, si terrà il convegno sul  Progetto CARE, “Common approach for refugees and other migrants’ health: buone pratiche regionali a confronto” per iniziativa di Care for migrants in collaborazione con la Regione Toscana, il Centro di Salute Globale e Oxfam Italia. L’agenda prevede interventi e dibattiti in tema di diritto alla salute degli immigrati nelle leggi regionali italiane e approfondimenti sul Progetto CARE. L’evento si suddividerà, in seguito, in due sessioni: nella prima di parlerà di pratiche di modelli socio-sanitari integrati di presa in carico a confronto, nella seconda di disagio/salute mentale e fragilità e loro risposte da parte dei territori.  

Il progetto "CARE - Approccio comune per i rifugiati e altri migranti salute", che ha ricevuto un finanziamento dal Programma Salute dell'Unione europea (2014-2020), ha lo scopo di promuovere una migliore comprensione delle condizioni di salute dei rifugiati e dei migranti, nonché di sostenere l'adattamento del comportamento clinico adeguato nei confronti dei rifugiati e dei bisogni di salute dei migranti, in particolare, dei bisogni sanitari dei sottogruppi fragili, quali i minori, le donne incinte e le vittime di violenza.

I paesi partecipanti al progetto sono quelli al momento che supportano il peso maggiore della crisi migratoria in quanto sono o in mezzo al mar Mediterraneo (Italia, Grecia, Malta) o sulla rotta balcanica dei rifugiati/migranti. Il progetto CARE è stato creato ed attuato in stretta cooperazione con le autorità nazionali e locali dei paesi coinvolti ed è inoltre coordinato con le attività in corso per la popolazione migrante, dando un valore aggiunto alle attività di cooperazione della UE, al fine di integrare approcci multidisciplinari e migliorare il monitoraggio delle attività e dei potenziali rischi per la salute. Quando il progetto sarà completato, si avrà un maggiore controllo del rischio di malattie infettive, soprattutto nella fase iniziale della cura del migrante, e si riuscirà a prendersi cura in modo migliore della salute dei migranti sul territorio europeo. 

Per maggiori informazioni cliccare su "Guarda il sito".

Documenti Allegati
Agenda dell'evento Formato pdf Scarica il documento - formato pdf - 314 Kb
Risultato
  • 3
(1201 valutazioni)


news ed eventi
<< febbraio 2020 >> L M M G V S D           1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29                
Sede Regione Veneto Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Regione del Veneto - Area Sanità e Sociale
UO Commissione Salute e Relazioni socio sanitarie
Palazzo G.B. Giustinian - Dorsoduro 1454
30123 - VENEZIA
cell. +39.3456598389 +39.3356504832
email: promisalute@regione.veneto.it

Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Azienda Ulss n. 4 Veneto Orientale
Piazza De Gasperi, 5
30027 - San Donà di Piave (VE)
Sede Ufficio Regione Veneto a Roma ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Via del Tritone, 46
00187 - Roma

SEDE UFFICIO REGIONE VENETO A BRUXELLES ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Regione del Veneto - Sede di Bruxelles
Avenue de Tervuren, 67
1040 - Brussels
Tel. +39 041 279 4827 (dall'Italia)
       +32 027 437 027 (dall'estero)
email: francesca.gastaldon@aulss4.veneto.it
  • Ministero della Salute
  • Ministero della Salute
  • Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome
  • ULSS 10
© Riproduzione vietata senza l'autorizzazione di Progetti di Impresa Srl | Aggiornato a martedì 25 febbraio 2020