ultima modifica: lola.patumi  10/02/2021

Spazio europeo della ricerca: necessario il pieno riconoscimento dei poli regionali dell'innovazione

notizia pubblicata in data : mercoledì 10 febbraio 2021

Spazio europeo della ricerca: necessario il pieno riconoscimento dei poli regionali dell'innovazione

Nel settembre 2020 la Commissione europea ha pubblicato una comunicazione volta a rivitalizzare lo Spazio europeo della ricerca (European Research Area - ERA) tramite la definizione di una nuova visione, di obiettivi chiari e di azioni specifiche al riguardo. 

Durante un discorso alla plenaria del Comitato europeo delle regioni (Committee of the Regions - CoR) del 4 febbraio scorso, la commissaria europea per l'Innovazione, la ricerca, la cultura, l'istruzione e la gioventù Mariya Gabriel ha discusso del ruolo forte delle regioni e delle città nello Spazio europeo della ricerca. Lo stesso giorno è stato lanciato il Forum ERA per le transizioni, con l'obiettivo di sviluppare la governance e preparare il futuro patto di ricerca e innovazione.

Anche se per alcuni aspetti viene dato un riconoscimento migliore agli ecosistemi regionali dell'innovazione, il Comitato europeo delle regioni si rammarica che la governance di ERA sia tuttora incentrata sulla Commissione e sugli Stati membri e rimanga nel solco del programma Horizon Europe invece di progredire verso uno Spazio europeo dell'istruzione e della ricerca.

Il Comitato, tramite il suo parere:

  • raccomanda un approccio trasversale strettamente legato alle politiche regionali, che coinvolga un'ampia gamma di stakeholder – mondo accademico, industria, diversi livelli del settore pubblico, cittadini e società civile
  • sottolinea la necessità di riconoscere pienamente il ruolo delle specializzazioni intelligenti e del loro processo collettivo e imprenditoriale come una delle pietre angolari dei risultati ottenuti in Europa con la ricerca e l'innovazione
  • auspica che siano riconosciuti come ERA Hubs almeno tra 50 e 100 siti in Europa, compresi anche alcuni ecosistemi emergenti nelle regioni più svantaggiate. Detti siti dovrebbero essere riconosciuti quali importanti elementi di sostegno al conseguimento degli obiettivi dell'Unione europea e andrebbero sostenuti direttamente dall'UE, anche dal punto di vista finanziario. La rete degli ERA Hubs potrebbe diventare un quadro eccellente per l'emergere dei progetti collettivi di ricerca e innovazione volti a federare diversi ecosistemi regionali e poli di innovazione secondo un approccio dal basso
  • esprime il timore che la crisi della COVID-19 possa provocare un crollo degli investimenti nella ricerca e nell'innovazione nelle regioni più fragili e più colpite
  • raccomanda che il piano di ripresa Next Generation EU e il nuovo quadro finanziario sostengano più vigorosamente l'istruzione superiore, la ricerca e l'innovazione al servizio degli obiettivi di ERA. Anche il programma React EU e il Fondo per una transizione giusta dovrebbero essere mobilitati in linea con i programmi operativi adottati dalle regioni e con le loro strategie di specializzazione intelligente.

Per maggiori informazioni cliccare sotto su “ulteriori dettagli”.

Risultato
  • 3
(81 valutazioni)
news ed eventi
<< aprile 2021 >> L M M G V S D       1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30                  
Sede Regione Veneto Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Regione del Veneto - Area Sanità e Sociale
UO Commissione Salute e Relazioni socio sanitarie
Palazzo Molin, San Polo, 2514
30125 - VENEZIA
cell. +39.3456598389 +39.3356504832
email: promisalute@regione.veneto.it

Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Azienda Ulss n. 4 Veneto Orientale
Piazza De Gasperi, 5
30027 - San Donà di Piave (VE)
Sede Ufficio Regione Veneto a Roma ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Via del Tritone, 46
00187 - Roma

SEDE UFFICIO REGIONE VENETO A BRUXELLES ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Regione del Veneto - Sede di Bruxelles
Avenue de Tervuren, 67
1040 - Brussels
Tel. +39 041 279 4827 (dall'Italia)
       +32 027 437 027 (dall'estero)
email: francesca.gastaldon@aulss4.veneto.it
  • Ministero della Salute
  • Ministero della Salute
  • Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome
  • ULSS 10
© Riproduzione vietata senza l'autorizzazione di Progetti di Impresa Srl | Aggiornato a lunedì 19 aprile 2021