ultima modifica: Nicola Scomparin  16/06/2021

Pubblicata nuova call del Programma Erasmus+: Alliances for Innovation 2021

notizia pubblicata in data : mercoledì 16 giugno 2021

Pubblicata nuova call del Programma Erasmus+: Alliances for Innovation 2021

È stato aperto lo scorso 20 aprile l’invito a presentare proposte di “Alleanze per l’Innovazione” 2021 nell’ambito del Programma Erasmus Plus.

Le “Alleanze per l’innovazione” mirano a rafforzare la capacità di innovazione dell'Europa promuovendo l'innovazione attraverso la cooperazione e il flusso di conoscenze tra l'istruzione superiore, la formazione professionale, l'apprendistato e il più ampio ambiente socio-economico, compresa la ricerca. Per stimolare l'innovazione, l'attenzione sarà concentrata sulle competenze digitali, anche nel settore della salute. Questa call mira, di fatto, a stimolare la costruzione di nuove competenze e ad affrontare l'inadeguatezza delle competenze progettando e creando nuovi curricula per l'istruzione superiore (HE) e l'istruzione e formazione professionale (VET), sostenendo lo sviluppo di un senso di iniziativa e di uno spirito imprenditoriale nell'UE.

Per stimolare l'innovazione, l'attenzione si concentrerà sulle competenze digitali in quanto sono sempre più importanti in tutti i profili di lavoro in tutto il mercato del lavoro. Inoltre, la transizione verso un'economia circolare e più verde deve essere sostenuta da cambiamenti nelle qualifiche e nei curricula nazionali di istruzione e formazione per soddisfare le esigenze professionali emergenti per le competenze verdi e lo sviluppo sostenibile.

Il programma Erasmus+ ha aperto nell’ambito della call “Alleanze per l’Innovazione” due sovvenzioni: “Alleanze per l’istruzione e le imprese” e “Alleanze per la cooperazione settoriale sulle competenze”. Le sovvenzioni saranno aperte entrambe fino al 7 settembre 2021.

Le Alleanze per l’istruzione e le imprese sono progetti transnazionali in cui i partner condividono obiettivi comuni e lavorano insieme per promuovere l'innovazione, nuove competenze, spirito di iniziativa e mentalità imprenditoriale. Alleanze per l’Istruzione e le Imprese riunisce imprese e fornitori di istruzione superiore e formazione professionale per lavorare insieme in partenariato. Ogni partenariato deve raggiungere uno o più dei seguenti obiettivi:

  • Promuovere approcci nuovi, innovativi e multidisciplinari all'insegnamento e all'apprendimento;
  • Promuovere la responsabilità sociale delle imprese;
  • Stimolare il senso di iniziativa e atteggiamenti imprenditoriali, mentalità e abilità;
  • Migliorare la qualità e la pertinenza delle competenze sviluppate e certificate attraverso i sistemi di istruzione e formazione;
  • Facilitare il flusso e la co-creazione della conoscenza tra l'istruzione superiore e l'istruzione e formazione professionale, la ricerca, il settore pubblico e il settore delle imprese.

Le Alleanze per la cooperazione settoriale sulle competenze mirano a creare nuovi approcci strategici e cooperazione per soluzioni concrete di sviluppo delle competenze – sia a breve che a medio termine – in determinati settori economici, o in aree che attuano un'importante azione dell'Agenda europea delle competenze per la competitività sostenibile, l'equità sociale e la resilienza, il Patto per le competenze. L'obiettivo principale del patto è mobilitare e incentivare tutti gli stakeholder a intraprendere azioni concrete per il miglioramento delle competenze e la riqualificazione della forza lavoro, unendo gli sforzi e istituendo partenariati, anche a livello dell'UE, che rispondano alle esigenze del mercato del lavoro, sostenendo le transizioni digitali (soprattutto verdi), competenze e strategie di crescita nazionali, regionali e locali. Le Alleanze mirano a costruire le basi per il Patto per le competenze e definire il percorso da proseguire dopo la conclusione del progetto.

  • Le proposte dovrebbero includere la progettazione di programmi di formazione professionale continua per rispondere ai bisogni urgenti di competenze delle persone in età lavorativa;
  • Le proposte dovrebbero includere anche gli sviluppi dei profili professionali emergenti, le relative qualifiche, che dovrebbero coprire i livelli VET superiori e post-secondari (livelli EQF da 3 a 5) e livelli terziari (livelli EQF da 6 a 8);
  •  Inoltre, le proposte dovrebbero includere la progettazione di curricula di base correlati e programmi di istruzione e formazione che portino a tali qualifiche.

Per ulteriori informazioni cliccare sotto su “ulteriori dettagli”.

 

Risultato
  • 3
(590 valutazioni)
news ed eventi
<< settembre 2021 >> L M M G V S D     1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30                    
Sede Regione Veneto Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Regione del Veneto - Area Sanità e Sociale
UO Commissione Salute e Relazioni socio sanitarie
Palazzo Molin, San Polo, 2514
30125 - VENEZIA
cell. +39.3456598389 +39.3356504832
email: promisalute@regione.veneto.it

Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Azienda Ulss n. 4 Veneto Orientale
Piazza De Gasperi, 5
30027 - San Donà di Piave (VE)
Sede Ufficio Regione Veneto a Roma ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Via del Tritone, 46
00187 - Roma

SEDE UFFICIO REGIONE VENETO A BRUXELLES ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Regione del Veneto - Sede di Bruxelles
Avenue de Tervuren, 67
1040 - Brussels
Tel. +39 041 279 4827 (dall'Italia)
       +32 027 437 027 (dall'estero)
email: francesca.gastaldon@aulss4.veneto.it
  • Ministero della Salute
  • Ministero della Salute
  • Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome
  • ULSS 10
© Riproduzione vietata senza l'autorizzazione di Progetti di Impresa Srl | Aggiornato a sabato 25 settembre 2021