ultima modifica: Nicola Scomparin  15/10/2021

L’importanza della cooperazione transfrontaliera per il Comitato delle Regioni (CoR)

notizia pubblicata in data : lunedì 18 ottobre 2021

L’importanza della cooperazione transfrontaliera per il Comitato delle Regioni (CoR)

Il CoR, che ha festeggiato ad Innbsruck (Austria) l’1 ottobre i primi 10 anni del Gruppo Europeo di Collaborazione Territoriale (GECT) Tirolo-Alto Adige-Trentino e la creazione del nuovo Euregio “Connect” Italia-Austria, continua a spingere per un rafforzamento della cooperazione transfrontaliera.

 

Oltre alle celebrazioni riguardanti i GECT sopra elencati, il CoR ha recentemente adottato una risoluzione che invita la Commissione europea a presentare una proposta per mantenere attive la cooperazione e la vita transfrontaliere in caso di crisi future. La risoluzione contiene molteplici proposte per migliorare la collaborazione transfrontaliera e invita la Commissione a dare seguito alla legislazione e ai trattati già esistenti.

Una delle priorità del Comitato è quella di riportare il tema della cooperazione transfrontaliera in cima all’agenda dell’Unione Europea, dopo le battute d’arresto subite a causa della pandemia di Covid-19.

Nella risoluzione sopracitata si evidenzia la necessità di migliorare e potenziare i servizi pubblici transfrontalieri, sottolineando che le strutture transfrontaliere, come i GECT, dovrebbero avere un ruolo più importante nella gestione delle aree di confine, dato che sono in una posizione unica per farlo.

Apostolos Tzitzikostas, presidente del CoR, ha ricordato come la cooperazione transfrontaliera serva “a costruire ponti in aree come la salute, il cambiamento climatico, la mobilità delle persone e delle imprese, le economie locali, la ricerca”.

Inoltre, Günther Platter, governatore del land Tyrol e presidente dell’Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino, ha sottolineato come nonostante le barriere sorte in seguito allo scoppio della pandemia, alcune forme di cooperazione siano stato mantenute “dall’acquisto di attrezzature protettive, alla presa in carico di pazienti in terapia intensiva all'influenza sulla politica federale per permettere di nuovo le visite familiari. Questo significa che l'Euregio non è solo un'alleanza formale, ma anche un importante strumento di cooperazione, soprattutto in tempi di crisi”.

L'Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino è stato fondato nel 2011, e da allora sono stati avviati e realizzati più di 350 progetti.

Per maggiori informazioni cliccare sotto su “ulteriori dettagli”.

 

Risultato
  • 3
(66 valutazioni)
news ed eventi
<< dicembre 2021 >> L M M G V S D     1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31                  
Sede Regione Veneto Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Regione del Veneto - Area Sanità e Sociale
UO Commissione Salute e Relazioni socio sanitarie
Palazzo Molin, San Polo, 2514
30125 - VENEZIA
cell. +39.3456598389 +39.3356504832
email: promisalute@regione.veneto.it

Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Azienda Ulss n. 4 Veneto Orientale
Piazza De Gasperi, 5
30027 - San Donà di Piave (VE)
Sede Ufficio Regione Veneto a Roma ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Via del Tritone, 46
00187 - Roma

SEDE UFFICIO REGIONE VENETO A BRUXELLES ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Regione del Veneto - Sede di Bruxelles
Avenue de Tervuren, 67
1040 - Brussels
Tel. +39 041 279 4827 (dall'Italia)
       +32 027 437 027 (dall'estero)
email: francesca.gastaldon@aulss4.veneto.it
  • Ministero della Salute
  • Ministero della Salute
  • Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome
  • ULSS 10
© Riproduzione vietata senza l'autorizzazione di Progetti di Impresa Srl | Aggiornato a giovedì 2 dicembre 2021