ultima modifica: Nicola Scomparin  02/09/2022

La longevità futura: progettare un approccio sinergico per invecchiamento, sostenibilità ed equità in salute

notizia pubblicata in data : giovedì 08 settembre 2022

La longevità futura: progettare un approccio sinergico per invecchiamento, sostenibilità ed equità in salute

La rivista “The Lancet Health Longevity” ha pubblicato un rapporto dal titolo “La longevità futura: progettare un approccio sinergico per invecchiamento, sostenibilità ed equità in salute”.

Il rapporto evidenza che durante la 26a conferenza annuale delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (COP26) del 2021, i paesi si sono impegnati a proteggere la popolazione e la salute del pianeta attraverso una leadership sostenibile per sistemi sanitari resilienti al clima. Sebbene i co-benefici per la salute delle azioni sui cambiamenti climatici siano ben evidenziati, compresi gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG), in pratica le politiche su clima, sostenibilità e salute sono disconnesse e le considerazioni sull'equità rimangono teoriche. L'invecchiamento della popolazione è un crogiolo in cui salute, sostenibilità ed equità interagiscono e dove l'allineamento delle agende è fondamentale.

Si evidenzia che agire sui fattori protettivi e di rischio nel corso della vita ottimizza la salute in tutte le fasi della vita ed è associato a un invecchiamento sano. Alcuni di questi sono una buona progettazione degli interni e dell'ambiente, così come le comunità connesse, i quali portano a un invecchiamento di successo e a società più coese.

Tuttavia – sottolinea il report – l’esposizione ai fattori che influenzano la salute con l'età è estremamente diseguale a livello globale, all'interno e tra le comunità, rafforzando le disuguaglianze sociali e strutturali.6Questa disparità porta a una minore aspettativa di vita con una qualità della vita e della salute più scadente per coloro che vivono in condizioni di svantaggio. Gli esempi abbondano e i risultati peggiori dovuti alla scarsa qualità dell'aria o all'elevata assunzione di alcol si concentrano nei gruppi socioeconomici inferiori.

È possibile consultare il report tra i “documenti allegati”.

Per maggiori informazioni cliccare sotto su “ulteriori dettagli”.

Risultato
  • 3
(281 valutazioni)
news ed eventi
<< novembre 2022 >> L M M G V S D   1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30                      
Sede Regione Veneto Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Regione del Veneto - Area Sanità e Sociale
UO Commissione Salute e Relazioni socio sanitarie
Palazzo Molin, San Polo, 2514
30125 - VENEZIA
cell. +39.3456598389 +39.3356504832
email: promisalute@regione.veneto.it

Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Azienda Ulss n. 4 Veneto Orientale
Piazza De Gasperi, 5
30027 - San Donà di Piave (VE)
Sede Ufficio Regione Veneto a Roma ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Via del Tritone, 46
00187 - Roma

SEDE UFFICIO REGIONE VENETO A BRUXELLES ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Regione del Veneto - Sede di Bruxelles
Avenue de Tervuren, 67
1040 - Brussels
Tel. +39 041 279 4827 (dall'Italia)
       +32 027 437 027 (dall'estero)
email: francesca.gastaldon@aulss4.veneto.it
  • Ministero della Salute
  • Ministero della Salute
  • Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome
  • ULSS 10
© Riproduzione vietata senza l'autorizzazione di Ai4Smartcity s.r.l. © 2022