ultima modifica: Nicola Scomparin  13/02/2019

Evento di Active Citizenship Network dedicato alle infezioni associate all'assistenza sanitaria e alla resistenza antimicrobica

notizia pubblicata in data : venerdì 15 febbraio 2019

Evento di Active Citizenship Network dedicato alle infezioni associate all'assistenza sanitaria e alla resistenza antimicrobica

Il 4 e 5 febbraio, a Bruxelles, si è tenuto un evento dedicato alla sicurezza dei pazienti organizzato da Active Citizenship Network, la rete europea di Cittadinanzattiva.

Il messaggio che emerge è che per combattere efficacemente le infezioni associate all'assistenza sanitaria (ICA) e la resistenza antimicrobica (AMR), è necessario adottare soluzioni innovative insieme a un'azione decisiva volta a sensibilizzare l'opinione pubblica su questo problema. Pertanto, è fondamentale coinvolgere i gruppi che difendono i diritti dei pazienti.

I recenti dati pubblicati dal Centro europeo per le malattie infettive (ECDC) hanno riportato che il problema delle infezioni resistenti agli antibiotici sta peggiorando, in quanto si stima che: (i) circa 4.100.000 pazienti acquisiscano ogni anno un'infezione associata all'assistenza sanitaria nell'UE; (ii) il numero di decessi che si verificano come conseguenza diretta è stimato in almeno 37.000 (quasi un terzo di questi in Italia);  (iii) le infezioni associate all'assistenza sanitaria rappresentano il doppio del carico di altre 31 malattie infettive.

L'assistenza non sicura ha non solo conseguenze per la salute dei pazienti e la fiducia dei cittadini dell'UE nei sistemi sanitari, ma anche un impatto significativo nell’economia europea.

I dati sollevano grandi preoccupazioni”, afferma il Segretario Generale di Cittadinanzattiva, Antonio Gaudioso, “ogni anno muoiono in Italia 7.800 persone a causa di infezioni resistenti agli antibiotici contratte durante il ricovero, quasi il doppio del numero di decessi causati da incidenti automobilistici. L’Italia è in fondo alla classifica europea”. Inoltre, il Rapporto di Pit Salute di Cittadinanzattiva riporta che le infezioni nosocomiali sono aumentate nell'ultimo anno (4,9% nel 2017 rispetto al 4,3% nel 2016), specialmente tra i pazienti immunosoppressi. Allo stesso modo, il numero di reclami sulle condizioni delle strutture sanitarie è aumentato, passando dal 30,5% nel 2015 al 33,4% nel 2017.

Per maggiori informazioni cliccare su “ulteriori dettagli”.

Risultato
  • 3
(489 valutazioni)
news ed eventi
<< settembre 2019 >> L M M G V S D             1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30            
Sede Regione Veneto Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Regione del Veneto - Area Sanità e Sociale
UO Commissione Salute e Relazioni socio sanitarie
Palazzo G.B. Giustinian - Dorsoduro 1454
30123 - VENEZIA
cell. +39.3456598389 +39.3356504832
email: promisalute@regione.veneto.it

Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Azienda Ulss n. 4 Veneto Orientale
Piazza De Gasperi, 5
30027 - San Donà di Piave (VE)
Sede Ufficio Regione Veneto a Roma ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Via del Tritone, 46
00187 - Roma

SEDE UFFICIO REGIONE VENETO A BRUXELLES ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Regione del Veneto - Sede di Bruxelles
Avenue de Tervuren, 67
1040 - Brussels
Tel. +39 041 279 4827 (dall'Italia)
       +32 027 437 027 (dall'estero)
email: francesca.gastaldon@aulss4.veneto.it
  • Ministero della Salute
  • Ministero della Salute
  • Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome
  • ULSS 10
© Riproduzione vietata senza l'autorizzazione di Progetti di Impresa Srl | Aggiornato a lunedì 23 settembre 2019