ultima modifica: Nicola Scomparin  23/07/2019

Selezionate le prime 17 "università europee" per uno spazio europeo dell’istruzione

notizia pubblicata in data : lunedì 05 agosto 2019

Selezionate le prime 17 'università europee' per uno spazio europeo dell’istruzione

Il 26 giugno scorso la Commissione europea ha annunciato i nomi degli istituti di istruzione superiore di tutta Europa che faranno parte delle prime alleanze di "università europee", che miglioreranno la qualità e l'attrattiva dell'istruzione superiore europea e stimoleranno la cooperazione tra gli istituti, i loro studenti e il loro personale. 

La scelta è caduta su 17 "università europee", che coinvolgono 114 istituti di istruzione superiore di 24 Stati membri, tra le 54 che avevano presentato la loro candidatura. Scopo dell'iniziativa è rafforzare in modo significativo la mobilità degli studenti e del personale e promuovere la qualità, l'inclusività e la competitività dell'istruzione superiore europea. Le "università europee" diventeranno "campus" interuniversitari nei quali gli studenti, i dottorandi, il personale e i ricercatori potranno muoversi senza problemi, mettendo in comune le rispettive competenze, piattaforme e risorse per elaborare programmi di studio o moduli multidisciplinari comuni.

I programmi di studio saranno molto flessibili e consentiranno agli studenti di personalizzare la loro formazione, scegliendo cosa, dove e quando studiare per ottenere una laurea europea. Le "università europee" contribuiranno inoltre allo sviluppo economico sostenibile delle regioni in cui hanno sede: i loro studenti lavoreranno infatti a stretto contatto con le imprese, le autorità comunali, gli esponenti del mondo accademico e i ricercatori per individuare soluzioni alle sfide cui devono far fronte tali regioni.

Mentre alcune alleanze sono complete e coprono tutte le discipline, altre sono dedicate a settori specifici, tra cui, le scienze sociali o la salute globale.  Ogni alleanza è composta da una media di sette istituti di istruzione superiore di tutte le regioni d'Europa e contribuisce alla creazione di nuovi partenariati. Tale composizione riflette la provenienza delle candidature pervenute dai vari paesi. Il secondo invito a presentare proposte sarà pubblicato il prossimo autunno (ipoteticamente a ottobre 2019).

Per maggiori informazioni sulle alleanze universitarie cliccare sotto su “ulteriori dettagli”.

Risultato
  • 3
(229 valutazioni)
news ed eventi
<< settembre 2019 >> L M M G V S D             1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30            
Sede Regione Veneto Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Regione del Veneto - Area Sanità e Sociale
UO Commissione Salute e Relazioni socio sanitarie
Palazzo G.B. Giustinian - Dorsoduro 1454
30123 - VENEZIA
cell. +39.3456598389 +39.3356504832
email: promisalute@regione.veneto.it

Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Azienda Ulss n. 4 Veneto Orientale
Piazza De Gasperi, 5
30027 - San Donà di Piave (VE)
Sede Ufficio Regione Veneto a Roma ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Via del Tritone, 46
00187 - Roma

SEDE UFFICIO REGIONE VENETO A BRUXELLES ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Regione del Veneto - Sede di Bruxelles
Avenue de Tervuren, 67
1040 - Brussels
Tel. +39 041 279 4827 (dall'Italia)
       +32 027 437 027 (dall'estero)
email: francesca.gastaldon@aulss4.veneto.it
  • Ministero della Salute
  • Ministero della Salute
  • Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome
  • ULSS 10
© Riproduzione vietata senza l'autorizzazione di Progetti di Impresa Srl | Aggiornato a martedì 17 settembre 2019