ultima modifica: Nicola Scomparin  13/01/2020

Studio dell’OMS afferma che la maggior parte degli adolescenti in tutto il mondo non pratica sufficiente attività fisica

notizia pubblicata in data : venerdì 17 gennaio 2020

Studio dell’OMS afferma che la maggior parte degli adolescenti in tutto il mondo non pratica sufficiente attività fisica

Un report allarmante dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) dal titolo “Global trends in insufficient physical activity among adolescents: a pooled analysis of 298 population-based surveys with 1·6 million participants” rileva che quattro adolescenti su cinque dagli 11 agi 17 anni in tutto il mondo non fanno abbastanza attività fisica, con conseguenze sulla loro salute. L’Agenzia delle Nazioni Unite per la Salute ha sottolineato la necessità di un’azione urgente per allontanare gli adolescenti da queste abitudini e muoversi di più.

Lo studio, pubblicato nella rivista The Lancet Child & Adolescent Health e realizzato da ricercatori dell'OMS, rileva che oltre l'80% degli adolescenti che frequentano la scuola a livello globale non ha soddisfatto le attuali raccomandazioni di almeno un'ora di attività fisica al giorno.

I paesi che mostrano le maggiori diminuzioni nei ragazzi che sono insufficientemente attivi sono stati: ​​Bangladesh (dal 73% al 63%), Singapore (dal 78% al 70%), Thailandia (dal 78% al 70%), Benin (dal 79% al 71%), Irlanda (Dal 71% al 64%) e Stati Uniti (dal 71% al 64%).

Nel 2001 in Italia la percentuale di adolescenti che non praticava giornalmente la giusta quantità di attività fisica era pari all’86,7% (90,6% le ragazze e 82,9% i ragazzi). Nel 2016, il dato è peggiorato crescendo di due punti percentuali.

Di fronte ai risultati di questo studio, i ricercatori raccomandano l’adozione di programmi che coinvolgano istruzione, pianificazione urbana, sicurezza stradale e scuola in modo da offrire agli adolescenti tante occasioni per muoversi. "Una forte volontà politica e azioni concrete possono fronte al fatto che quattro adolescenti su cinque non provano il piacere ed i benefici per la salute mentale, sociale e fisica dell'attività fisica regolare”, aggiunge la coautrice Fiona Bull dell’OMS. “I responsabili politici e le parti interessate dovrebbero essere incoraggiati ad agire ora per la salute di questa e delle giovani generazioni future".

Per maggiori informazioni cliccare sotto su "ulteriori dettagli".

Risultato
  • 3
(32 valutazioni)
news ed eventi
<< febbraio 2020 >> L M M G V S D           1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29                
Sede Regione Veneto Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Regione del Veneto - Area Sanità e Sociale
UO Commissione Salute e Relazioni socio sanitarie
Palazzo G.B. Giustinian - Dorsoduro 1454
30123 - VENEZIA
cell. +39.3456598389 +39.3356504832
email: promisalute@regione.veneto.it

Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Azienda Ulss n. 4 Veneto Orientale
Piazza De Gasperi, 5
30027 - San Donà di Piave (VE)
Sede Ufficio Regione Veneto a Roma ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Via del Tritone, 46
00187 - Roma

SEDE UFFICIO REGIONE VENETO A BRUXELLES ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Regione del Veneto - Sede di Bruxelles
Avenue de Tervuren, 67
1040 - Brussels
Tel. +39 041 279 4827 (dall'Italia)
       +32 027 437 027 (dall'estero)
email: francesca.gastaldon@aulss4.veneto.it
  • Ministero della Salute
  • Ministero della Salute
  • Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome
  • ULSS 10
© Riproduzione vietata senza l'autorizzazione di Progetti di Impresa Srl | Aggiornato a martedì 25 febbraio 2020