ultima modifica: Nicola Scomparin  26/02/2020

Intervista a Veronique Wasbauer, direttrice dell’agenzia esecutiva CHAFEA sulle azioni chiave del Programma per la Salute per i cittadini dell’UE

notizia pubblicata in data : mercoledì 26 febbraio 2020

Intervista a Veronique Wasbauer, direttrice dell’agenzia esecutiva CHAFEA sulle azioni chiave del Programma per la Salute per i cittadini dell’UE

Véronique Wasbauer, direttrice dell'Agenzia esecutiva per i consumatori, la salute, l'agricoltura e la sicurezza alimentare (CHAFEA), che gestisce il programma per la salute della Commissione europea, ha spiegato in un’intervista quali sono le azioni chiave del programma di lavoro per il 2020 e cosa fa il programma per la salute per i cittadini dell'UE. In sintesi tali azioni puntano a: offrire finanziamenti a progetti in tutta l'UE, prevenire le malattie, migliorare la salute pubblica, eliminare le minacce alla salute fisica e mentale nei paesi europei, sostenere l'attuazione della legislazione dell'UE in materia di gravi minacce per la salute a carattere transfrontaliero. Fino ad oggi sono stati promossi 976 progetti e azioni.

Per il 2020 è stato stanziato un totale di 65,36 milioni di euro, di cui 37,15 milioni per le attività di cofinanziamento attraverso sovvenzioni per progetti condotti da parti interessate del settore sanitario, mondo accademico, responsabili politici, organizzazioni internazionali o non governative, attraverso reti (come la rete europea di riferimenti per le malattie rare) e la cooperazione congiunta tra le autorità nazionali dei paesi dell'UE. CHAFEA lancerà presto gli inviti a presentare proposte e gare d'appalto che riguardino temi cruciali come: la salute mentale, la copertura vaccinale, l'innovazione farmaceutica e la lotta al tabagismo.

Il 2020 è l'ultimo anno del terzo programma per la salute. Il programma di lavoro continuerà a concentrarsi su questi quattro obiettivi:

  • promuovere la salute, prevenire le malattie e incoraggiare ambienti favorevoli a stili di vita sani
  • proteggere i cittadini dell'Unione dalle gravi minacce sanitarie transfrontaliere
  • contribuire alla realizzazione di sistemi sanitari innovativi, efficienti e sostenibili
  • facilitare l'accesso a un'assistenza sanitaria migliore e più sicura per i cittadini dell'Unione.

Per consultare l’intervista cliccare sotto su “ulteriori dettagli”.

Risultato
  • 3
(91 valutazioni)
news ed eventi
<< aprile 2020 >> L M M G V S D     1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30                    
Sede Regione Veneto Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Regione del Veneto - Area Sanità e Sociale
UO Commissione Salute e Relazioni socio sanitarie
Palazzo G.B. Giustinian - Dorsoduro 1454
30123 - VENEZIA
cell. +39.3456598389 +39.3356504832
email: promisalute@regione.veneto.it

Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Azienda Ulss n. 4 Veneto Orientale
Piazza De Gasperi, 5
30027 - San Donà di Piave (VE)
Sede Ufficio Regione Veneto a Roma ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Via del Tritone, 46
00187 - Roma

SEDE UFFICIO REGIONE VENETO A BRUXELLES ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Regione del Veneto - Sede di Bruxelles
Avenue de Tervuren, 67
1040 - Brussels
Tel. +39 041 279 4827 (dall'Italia)
       +32 027 437 027 (dall'estero)
email: francesca.gastaldon@aulss4.veneto.it
  • Ministero della Salute
  • Ministero della Salute
  • Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome
  • ULSS 10
© Riproduzione vietata senza l'autorizzazione di Progetti di Impresa Srl | Aggiornato a martedì 7 aprile 2020