ultima modifica: Nicola Scomparin  06/05/2020

Intelligent Cities Challenge (ICC): l’iniziativa che si basa su ecosistemi locali e municipali

notizia pubblicata in data : mercoledì 06 maggio 2020

Intelligent Cities Challenge (ICC): l’iniziativa che si basa su ecosistemi locali e municipali

La 100 Intelligent Cities Challenge (ICC) è un'opportunità per le città dell'UE che permette di unirsi a una comunità che sfrutta le tecnologie avanzate per affrontare la crisi pandemica e ricostruire le loro economie guidandole nella direzione di una crescita sostenibile, intelligente e “verde”. Ciò aiuterà le città a migliorare la qualità della vita e a creare nuove opportunità per le loro comunità imprenditoriali. L'ICC si baserà sul successo della Digital Cities Challenge, che ha aiutato 41 città dell'UE a sviluppare una visione strategica e una tabella di marcia per la trasformazione digitale. Le città della ICC riceveranno una guida di alta qualità e su misura, il supporto di esperti, l’accesso a reti di consulenza (europee e internazionali) e strumenti di sviluppo delle capacità, per guidare gli obiettivi politici prioritari e l'adozione di tecnologie avanzate. Attraverso il suo approccio collaborativo e orientato all'azione, l'ICC offrirà alle città l’'opportunità di:

  • individuare i punti di forza locali e formulare priorità e bisogni reali: condurre valutazioni delle prestazioni, definire gli obiettivi strategici e le roadmap di implementazione;
  • impegnarsi in collaborazioni di lunga durata per la co-progettazione e co-creazione: piattaforma aperta di dati congiunti, mercato UE per soluzioni urbane e investimenti, acquisti congiunti.

L’invito a manifestare interesse è aperto fino al 29 maggio p.v. Per essere ammessi, i candidati devono:

  • provenire da uno Stato membro dell'UE;
  • essere un ente pubblico locale (ovvero comuni, distretti) responsabile o coinvolto nel finanziamento e/o attuazione di una politica o programma di una città legata alla trasformazione digitale, città intelligente, sviluppo urbano sostenibile;
  • rappresentare città con oltre 50.000 abitanti, a meno che non si stia facendo domanda come parte di un consorzio cittadino.

Le candidature devono essere presentate esclusivamente in inglese e devono includere una lettera di supporto da parte del Sindaco.

I partecipanti devono, inoltre, garantire che verranno dedicate all’iniziativa 3 risorse per due giorni alla settimana (una dalla città e due rappresentanti dell'ecosistema locale).

Per maggiori informazioni cliccare sotto su “ulteriori dettagli”.

Risultato
  • 3
(313 valutazioni)
news ed eventi
<< giugno 2020 >> L M M G V S D 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30                        
Sede Regione Veneto Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Regione del Veneto - Area Sanità e Sociale
UO Commissione Salute e Relazioni socio sanitarie
Palazzo G.B. Giustinian - Dorsoduro 1454
30123 - VENEZIA
cell. +39.3456598389 +39.3356504832
email: promisalute@regione.veneto.it

Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Azienda Ulss n. 4 Veneto Orientale
Piazza De Gasperi, 5
30027 - San Donà di Piave (VE)
Sede Ufficio Regione Veneto a Roma ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Via del Tritone, 46
00187 - Roma

SEDE UFFICIO REGIONE VENETO A BRUXELLES ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Regione del Veneto - Sede di Bruxelles
Avenue de Tervuren, 67
1040 - Brussels
Tel. +39 041 279 4827 (dall'Italia)
       +32 027 437 027 (dall'estero)
email: francesca.gastaldon@aulss4.veneto.it
  • Ministero della Salute
  • Ministero della Salute
  • Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome
  • ULSS 10
© Riproduzione vietata senza l'autorizzazione di Progetti di Impresa Srl | Aggiornato a mercoledì 3 giugno 2020