ultima modifica: Nicola Scomparin  27/01/2021

La Commissione lancia il Libro verde sull’invecchiamento

notizia pubblicata in data : mercoledì 27 gennaio 2021

La Commissione lancia il Libro verde sull’invecchiamento

La Commissione europea ha presentato oggi un Libro verde per avviare un ampio dibattito politico sulle sfide e le opportunità della società europea che invecchia. Il “Green Paper on Ageing: Fostering solidarity and responsability between generations” definisce l'impatto di questa marcata tendenza demografica nella nostra economia e società e invita il pubblico a esprimere le proprie opinioni su come rispondere a questo in una consultazione pubblica, che durerà 12 settimane e si concluderà il 21 aprile.

Il Libro verde inquadra il dibattito sull'invecchiamento definendo la velocità e l'entità dei cambiamenti demografici nella nostra società, nonché l'impatto che questo ha sulle nostre politiche e le domande che dobbiamo porci in risposta. Ciò copre tutto, dalla promozione di stili di vita sani e l'apprendimento permanente al rafforzamento dei sistemi sanitari e assistenziali per soddisfare una popolazione anziana. Sottolinea la necessità di portare più persone nella forza lavoro, evidenzia le opportunità per la creazione di posti di lavoro e guarda all'impatto dell'invecchiamento sulle nostre carriere, benessere, pensioni, protezione sociale e produttività.

Il Libro verde adotta un approccio basato sul ciclo di vita, riflettendo l'impatto universale dell'invecchiamento su tutte le generazioni e fasi della vita. In tal modo, sottolinea l'importanza di trovare il giusto equilibrio tra soluzioni sostenibili per i nostri sistemi di welfare e rafforzare la solidarietà intergenerazionale.

Il paper riserva una sezionededicato all’”Healthy and active ageing” in cui si sottolinea l’importanza di:

  • promuovere stili di vita sani lungo tutto il corso della vita
  • incentivare i livelli di attività fisica e sociale

L’obiettivo è, infatti,

  • ridurre obesità, diabete e malattie non trasmissibili
  • cambiare i modelli di consumo e di alimentazione
  • impattare positivamente su mercato del lavoro, tassi di occupazione e sistemi di protezione sociale, e quindi sulla crescita e sulla produttività dell'economia.

In questo le politiche pubbliche possono giocare un ruolo di supporto significativo attraverso la definizione di misure proattive che possono aiutare a prevenire e individuare le malattie e proteggere le persone dagli effetti della cattiva salute, soprattutto per chi si trova in situazioni di vulnerabilità.

Per maggiori informazioni cliccare sotto su “ulteriori dettagli”.

Risultato
  • 3
(13 valutazioni)
news ed eventi
<< aprile 2021 >> L M M G V S D       1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30                  
Sede Regione Veneto Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Regione del Veneto - Area Sanità e Sociale
UO Commissione Salute e Relazioni socio sanitarie
Palazzo Molin, San Polo, 2514
30125 - VENEZIA
cell. +39.3456598389 +39.3356504832
email: promisalute@regione.veneto.it

Programma Mattone Internazionale Salute - ProMIS
Azienda Ulss n. 4 Veneto Orientale
Piazza De Gasperi, 5
30027 - San Donà di Piave (VE)
Sede Ufficio Regione Veneto a Roma ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Via del Tritone, 46
00187 - Roma

SEDE UFFICIO REGIONE VENETO A BRUXELLES ProMIS - Programma Mattone Internazionale Salute
Regione del Veneto - Sede di Bruxelles
Avenue de Tervuren, 67
1040 - Brussels
Tel. +39 041 279 4827 (dall'Italia)
       +32 027 437 027 (dall'estero)
email: francesca.gastaldon@aulss4.veneto.it
  • Ministero della Salute
  • Ministero della Salute
  • Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome
  • ULSS 10
© Riproduzione vietata senza l'autorizzazione di Progetti di Impresa Srl | Aggiornato a giovedì 22 aprile 2021